La nobiltà di spirito

Inattuale fin dal titolo è questo libro di Rob Riemen Nobiltà dello spirito (ADEL VAN DE GEEST, 2008, trad it. di D. Santoro, Rizzoli 2011). Un elogio della civiltà e della libertà, le cui due icone qui sono Thomas Mann e Socrate. Il tema principe è quello del rapporto tra gli intellettuali e la verità, che nel Novecento si è posto come questione critica e tragica, fino ai giorni d’oggi.

La nobiltà di spirito. Elogio di una virtù perduta

Una cosa sappiamo di sicuro. Quando la contrapposizione tra politica e popolo, da un lato, ed élite culturale – «i custodi della civiltà», nella definizione di Socrate – dall’altro, è insanabile, qualsiasi ideale di civiltà entra in profonda crisi. (p. 102)

Benessere e sicurezza sono precondizioni, non i valori che costituiscono l’essenza di una civiltà. Una società rivolta unicamente alla sicurezza genererà uno Stato di polizia privo della libertà di cui la civiltà si nutre. E una società che eleva il benessere e il denaro a valori assoluti non conoscerà a sua volta la civiltà e sarà travolta dalla decadenza. (p. 103)

Un pensiero su “La nobiltà di spirito

  1. Sarà “inattuale” ma una riflessione del genere mi sembra parecchio importante proprio oggi. Grazie, Fabio, di scovare letture per me almeno inedite, molto stimolanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...