La scuola di Renzi

Anche questi politici renziani intenzionati a operare l’ennesima riforma pensano la scuola esattamente come tutti quelli che li hanno preceduti. Infatti prevedono “premi stipendiali fino al 30% per i docenti impegnati in ruoli organizzativi (vicepresidi, docenti senior) o attività specializzate (lingue e informatica)”. Dunque la differenza fondamentale tra i docenti, l’unica davvero significativa e decisiva, quella tra l’insegnare bene e l’insegnare male (la differenza che gli allievi percepiscono perfettamente, e in base alla quale giudicano gli insegnanti) per lo Stato continuerà ad essere irrilevante. Dunque coloro che la loro professione la esercitano male potranno prendere più soldi di quelli che la esercitano bene, anche perché i primi sono meno interessati all’insegnamento in sé, che per loro in genere è penoso e per cui non hanno una reale vocazione, e più inclini a darsi da fare in altro. La qualità della scuola continuerà a precipitare verso l’abisso. Tendenza che esiste da trent’anni, e che continua, inesorabile, con Renzi.

 

 

 

 

 

Annunci

10 thoughts on “La scuola di Renzi

  1. Sono un’insegnante fuori ruolo da quattro anni, per motivi di salute.
    Conosco bene, tuttavia, l’ambiente scolastico e i relativi problemi riguardanti la voglia di mettersi in mostra di alcuni insegnanti, in base ad incarichi di una certa rilevanza. Io, purtroppo mi sono ammalata in modo grave e ho dovuto lasciare l’insegnamento, ma ero convinta di essere una buona insegnante, che dava molto ai propri allievi, sia a livello culturale, sia a livello di dinamiche relazionali. Purtroppo, intorno alla mia persona è stata seminata molta zizzania e i risultati sono stati per me devastanti Ho quindi rinunciato, non solo per mia volontà, a qualcosa che mi faceva sentire importante, in una società che si preoccupa spesso della parte esteriore, dei belle figure dinanzi alla gente e delle chiacchiere ben raccontate. Adesso svolgo tutt’altro lavoro, sicuramente meno gratificante di quello precedente, ma ugualmente importante. Ritengo, tuttavia, che le reali capacità di un docente non sempre si possano misurare in base alla capacità di insegnare ad un bambino a leggere e scrivere dopo soli due mesi di frequenza di scuola elementare, o svolgendo mansioni rilevanti a livello burocratico.
    Anna Maria ( Pseudonimo scrittrice Elisa Mirabella)

  2. renzi non posso neanche sopportarlo manco fosse uno scherzo di carnevale…figuriamoci il resto della politica..oltre la scuola tanto altro sta affondando..tanto che il nostro stivale sta sott’acqua..sono talmente nauseato dalla nostra politica.. che sto cercando un modo per emigrare e non sentire più parlare ne vedere da lontano ognuno di loro..è una decisione difficile ma almeno ci provo..ripropongo la mia battuta sarcastica in base ad un cognome di un presidente inps..un tale ronzino..stiamo foraggiando politici ronzini pagandoli come cavalli di razza..buona domenica

  3. questi politici vanno eliminati, estirpati sono il cancro dell’Italia, la nostra patria sta morendo e questi buffoni che fanno?
    organizziamoci tutti vi prego

  4. Salve, mi permetto di esprimere il mio pensiero.
    Ieri :-Chi insegna dovrebbe avere a cuore quel che crea e essere orgoglioso del risultato-.
    Oggi: …utopia…
    Sono convinta che il declino della scuola, e dell’insegnamento, non è solo per colpa di certi politici inconcludenti che complicando imbrogliano, in tutti i sensi, ma da varie figure che per titolo e anzianità provvedono a simulare buoni intenti. Chi paga è risaputo.
    Per i politici non c’è antibiotico.
    …fintanto si continua, sperando, ad accettare ogni “pacca” si proseguirà a scivolare verso il carbon-fossile.

  5. Complimenti all’autore del post, innanzittutto! Sono un’insegnante mancata..con quella vocazione e purtroppo costretta a suo tempo a subire scelte prese da altri. Anche gli insegnati..come esseri umani..difettano..l’insigno ponere..non è da tutti quelli che ne hanno titolo! Esso è strettamente correlato a quanto si sa..a quanto si sa essere, a quanto si sa fare..evidentemente, per alcuni conta solo la facciata e non l’obiettivo primario del donare sapere, diversamente..leggi del genere..verrebbero abrogate sul nascere..con la lotta continua di tutti..ma proprio tutti gli addetti al settore. Primaria dovrebbe essere l’attenzione di chi legifera….ma evidentemente..il volgo ignorante..rende!! Per non parlare di quanto discrimini!!

  6. Sono talmente incazzato con la scuola di mio figlio e il metodo di tagli alle spese che ho voglia di mandare a cagare Renzi e chi l’ha preceduto….. riforme fatte con il culo, pardon con il cervello che usano come il culo, o forse e meglio dire viceversa… usano il culo al posto del cervello!

  7. Il Futuro di uno Stato Forte stà nella Ricerca scientifica..frutto di crescita. La Base di un sano sviluppo d’intenti tra Studenti e Docenti ..Serietà e un po’ di Rigore non guasta.. per recuperare valori che danno dignità..Per le mestranze che pensano a speculare tagli e quant’altro,solo pensando ai propi interessi, non fanno il bene comune.
    Il Definire lo Stato come impresa privata è Assurdo..!

  8. Da sempre la Dc governa questo Paese di fessi…anche quando c’erano i famosi COMUNISTI la politica è sempre stata democristiana.Il cambiamento non c’è mai stato e mai ci sarà… a nessun governo è mai importato….dicevano di mandarli alle private!!!genitori che votano per questi qui sono colpevoli.. per la maggior parte conta l immagine essere famoso e ricco…Quindi la scuola a che serve?? La cultura è un optional..il Sapere fondamentale.
    Quindi prepariamoci che per i prossimi vent’anni lui sarà ancora li….come l eternit sui tetti delle scuole!!!
    studiare in un ambiente sano è fondamentale…ma questa è un altra storia:(
    saluti.Lith

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...