Sentimento nazionale europeo

Se gli europeisti hanno mai pensato l’Europa come destinata a diventare, da comunità di interessi economici, una nazione sul modello degli USA, si sono sbagliati. L’Europa rimarrà una lega di Stati interessati (e non è poco, davvero) a mantenere prospero e pacifico il Continente. Avere una prova di questo è semplicissimo. Si tratta di un elemento non quantificabile ma fondamentale: il sentimento nazionale. Esso è  forte in Paesi come la Francia, l’Inghilterra e la Spagna (nonostante la presenza di indipendentismi locali), meno forte in Italia. Ed emerge con particolare chiarezza in relazione alle forze armate, quando dei soldati di un Paese cadono in combattimento. Ma anche quando una sciagura colpisce quel Paese, soprattutto se le cause non sono naturali. Insomma: il sentimento nazionale emerge nel lutto. Lo vediamo quando dei nostri soldati cadono in Afghanistan. O se in una sciagura muoiono degli italiani. Appare evidente come la morte di un soldato italiano ci turbi, quella di dieci francesi o inglesi o tedeschi ci lasci indifferenti o quasi. Lo si vede da come i media nazionali trattano questi eventi. Questa è la prova lampante ed assoluta della totale mancanza di un sentimento nazionale europeo.

Annunci

2 risposte a "Sentimento nazionale europeo"

  1. Sai, Fabio, io non sono affatto così certa che la risonanza data dai media nei casi che tu poni come esempi a sostegno della tua tesi rispetti il reale ed effettivo sentire dei cittadini di un dato Paese. Il fatto che si celebrino funerali di Stato presenziati dalle autorità istituzionali, nel caso di militari impegnati in operazioni “di pace” (…) caduti in Paese straniero, dubito rispecchi il vero sentimento nazionale. Soprattutto con riguardo alla nostra presenza in Afghanistan ritengo esistano molte perplessità e profonde critiche da parte della società civile. La facciata diplomatica di uno Stato è sempre distante anni luce dal carattere e dai desideri di chi lo compone.
    Quanto all’ Europa, esiste sulla carta geografica, per ora…

  2. Il fatto che vi siano critiche nei confronti della presenza in Afghanistan è altra cosa dal sentimento nazionale. Il sentimento nazionale non significa appoggio incondizionato a quello che fa lo Stato, ma coinvolgimento emotivo (magari anche in negativo) con gli altri italiani. Ad esempio: mi indigna e mi fa arrabbiare molto di più quello che fanno i nostri soldati rispetto a quello che fanno quelli inglesi. Questo è il senso del mio discorso, che mi pare inconfutabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...