Poesia della domenica

zab.jpg

La guida

Vidi chiara la luce: era un sospiro
del Dio malato che finiva in te.
Navigavamo vie non più soavi
quella luce la stella, tu la guida.

Poche parole incrociavamo in mille
nodi perversi. Si fermava il tempo.
Scongiuravamo l’impotente abisso.
E giocavo con te, la guida cieca.
Tu ragionavi ancora, ed io ti amavo.

Un pensiero su “Poesia della domenica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...