Fanatismo

zab.jpg

Oggi sui media si parla molto del fanatismo islamico, ma ve n’è di diverse specie, alligna anche nella scuola italiana. Chi non ha incontrato mai insegnanti, genitori e dirigenti fanatici? Gente convinta di aver capito tutto, di aver la verità in tasca, e che vede in coloro che pensano diversamente degli imbecilli, oppure persone in malafede. È ben vero che la parola fanatico viene spesso usata a sproposito, ma soprattutto come un’arma verbale, data l’umana tendenza ad attribuire all’altro le peggiori nefandezze.

Qui dunque occorre aguzzare la mente, qui occorre che l’intelletto sia fino. Infatti, nonostante tutto il lavoro che nella scuola si è fatto in favore di tolleranza, comprensione del diverso, ecc., con Giornate della Memoria e altre iniziative più o meno rituali, mi pare che fenomeni di accecamento culturale siano ancora molto presenti e, in alcuni campi, siano davvero pervasivi. Per accecamento culturale intendo una forma di cecità spirituale non causata dalla mera ignoranza, ma compatibile con una buona formazione culturale, e anche con le molte letture. Non basta infatti essere colti per capire la realtà, anzi talora i molti libri possono imbrigliare l’intelligenza, e portare all’impotenza, come nel caso emblematico del Kien protagonista dell’ Auto da fé di Elias Canetti. Del resto, le università italiane e tedesche sono state forse, a suo tempo, un baluardo di fronte ai nascenti totalitarismi? Né si capisce perché gli uomini di cultura del presente dovrebbero essere più acuti dei loro padri e nonni degli anni Venti e Trenta…

Il fanatico è un essere umano profondamente persuaso, che vive con un’intensa fede. Può proclamarsi laico (in Italia capita spesso, si sa che da noi la laicità è un valore), ma vive la propria condizione da credente. Quindi vede solo ciò che vuole vedere, e se un’evidenza scombina la sua visione del mondo, rifiuta quell’evidenza. Propongo qui al lettore un esperimento: provi a inserire nel suo motore di ricerca “Protocolli dei Savi di Sion”, e meglio ancora, se sa l’inglese, “Protocols of the Learned Elders of Zion”. Si troverà di fronte ad un mare magnum di documenti (con buona frequenza anche di fonti islamiste, alcune davvero interessanti) che evidenziano quanto sia presente nel mondo contemporaneo la teoria della cospirazione (sulla quale vedi lo scritto di Matthew Schneider I Beatles e la narratività complottistica, http://www.bibliosofia.net/files/BEATLES.htm). Potrà ricavarne utili insegnamenti su molte cose: anche per quanto riguarda il fanatismo, la Rete mostra di essere la Fonte di ogni Saggezza.

Annunci

Una risposta a "Fanatismo"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...