Violenze domenicali

Del significato antropologico delle violenze degli ultras del calcio ho scritto qui . Ciò che è avvenuto domenica tra Napoli e Roma fa risaltare una situazione perversa, in cui sono messe in discussione legalità, sicurezza dei cittadini e controllo dello Stato sul territorio. Quello che si vede è qualcosa di infinitamente più grave di tutta l’immigrazione clandestina, con annessi e connessi.

È qualcosa che già si sapeva, perché fatti come blocchi stradali e ferroviari, spesso spalleggiati o addirittura organizzati dai sindacati, nelle più diverse circostanze avevano già mostrato che il nostro è uno Stato imbelle, la cui cifra è l’8 settembre (a mio parere, 8 settembre 1943 e Rotta di Caporetto dovrebbero essere feste nazionali – ci si potrebbero aggiungere Adua e Lissa). La verità è che alcune centinaia di persone determinate e pronte alla violenza in Italia possono ottenere molto, e se sono ultras del calcio possono ottenere tutto. In ogni caso la passeranno liscia. Possono, ad esempio, impadronirsi di un treno cacciandone i passeggeri che hanno pagato il biglietto, farsi portare dove vogliono, avere a disposizione alla stazione d’arrivo un numero enorme di pullman con cui raggiungere, senza pagare, lo stadio, entrarci gratis con il loro armamentario, sfasciare mezzi e locali pubblici, danneggiare lo stadio, e tornarsene a casa felici, contenti, ubriachi e impuniti. Mentre tra le autorità è scaricabarile, come sempre, perché i responsabili sono sempre altri, e infine nessuno. E saremmo governati da una Destra, tutta legge e ordine? Sì, da una Destra il cui capo possiede un club di serie A.

Un pensiero su “Violenze domenicali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...