SCONTRO di INCULTURE

aeneas

 

 

Annunci

4 risposte a "SCONTRO di INCULTURE"

  1. Concordo e ringrazio per la brillante sintesi.
    Aggiungo, raccogliendo l’ennesima testimonianza da questo ennesimo “caso”, che i deboli e fragili sono sempre punti di partenza per finire in breve a parare di tutt’altro, magari guadagnando soldi, fama, potere (sindaco di un paesello come ministro del chissachè, poco cambia). Chi siano, come stiano, di cosa abbiano relamente e urgenemtemente bisogno, ben pochi se lo chiedono. Siano essi profughi, migranti, malati di mente cosiddetti, e via enumerando tutte le possibili situazioni sghembe che il salvatore di turno si propone come capace di raddrizzare. E sono in molti ad acclamare, da diversi versanti, ma anche questo poco cambia.
    La seduzione di pensare con la testa degli altri e di conseguenza agire è molto forte rispetto allo sforzo di farsi un’idea propria, faticosa, magari coraggiosa, perchè richiede sincerità, onestà intellettuale e, certamente, un ripasso di Storia.

Rispondi a Fabio Brotto Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...