Vergognoso attacco ai disabili

Nella manovra tremontiana c’è un vergognoso attacco alla categoria più debole e indifesa, quella dei disabili. Sono introdotti nuovi criteri che porteranno molti invalidi a perdere la loro ricca pensione di 256,67 euro mensili, e molti a perdere l’indennità di accompagnamento (favolosa) di  480,47 euro mensili. Si salveranno solo le persone in coma vegetativo, e poche altre.

Ora, mio figlio è un ragazzino autistico gravissimo, dal fisico atletico ma dal cervello di un bambino di 2 anni (ne ha 12), che bisogna portare in passeggiata tenendolo per mano, sennò finisce sotto un’auto perché non ha il senso del pericolo; che si sa vestire da solo soltanto parzialmente, e se uno gli passa gli indumenti; che si fa la cacca addosso perché non è consapevole che anche il retro del suo corpo è parte di lui, ecc. ecc. Una famiglia come la mia non riceve molto aiuto dallo Stato, e in molte parti d’Italia non ne riceve assolutamente alcuno. A parte la ricca indennità di 480,47 euro, con cui non si paga un educatore o un addetto all’assistenza per molte ore. Ma certo, le famiglie come la mia sono parassitarie: facciamo piazza pulita, e salviamo le finanze del Paese. Province e auto blu, con annessi e connessi, non sono il problema, il problema è ben altro: la massa di disabili, con le loro famiglie avide, che gravano sullo Stato.

Per informazione completa leggete qui. E se volete associarvi alla protesta firmate qui.

IL  MIO  BLOG  SULL’ AUTISMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...