Rileggo Simone Weil 61

weilquaderni

Oc, Grecia, civiltà senza adorazione della forza. Perché la temporalità è per esse un ponte. E  inoltre non cercano l’intensità negli stati d’animo, ma amano la purezza dei sentimenti.
E’ puro ciò che è sottratto alla forza.
L’amore era per essi puro desiderio, senza spirito di conquista. Tale è l’amore che l’uomo ha per Dio. (III, 142)
Statue greche. Il punto di equilibrio su cui la gravità non ha presa, benché sia rispettata. L’Amore del Simposio.
I Greci avevano orrore della forza e sapevano che tutto è forza, salvo un punto.
L’equilibrio, rapporto di pesi, è sottratto alla gravità. (III, 151)

Simone Weil aggiunge alla tradizionale fascinazione occidentale per la Grecia (ideale) quella per la civiltà occitanica, nella quale scorge una continuità spirituale con la fonte greca. Ma se non possiamo non insistere sul fatto che la Grecia immaginata da Simone Weil è privata di sostanza storica, dobbiamo anche aggiungere che si presenta ai nostri occhi come  internamente contraddittoria. L’unilateralità di una Grecia spirituale pensata distogliendo lo sguardo dal versante tucidideo, si unisce al non voler vedere la religione greca per quel che è, con i suoi altari insanguinati. Anche la più forte propensione al simbolismo non può ignorare che Zeus, armato di fulmini e accompagnato da Kratos e Bia, è anzitutto il dio più forte, che annienta i suoi nemici. Inoltre, Simone Weil trascura completamente il fatto che nessun dio greco potrebbe ricevere l’appellativo di clemente e misericordioso, e che il perdono è una realtà del tutto assente nella sfera del divino greco.

2 risposte a "Rileggo Simone Weil 61"

  1. bisogna ammettere che ci sono cose che un greco non direbbe mai, per esempio certi versi d’amore.

    una cosa più forte della forza è senza dubbio quella linea di equilibrio che riesce ad unire spirito e corpo, mente e anima.

    Achille era un esempio di forza fisica incontrollabile.

  2. è puro ciò che è sottratto alla forza.

    questa è una frase che merita attenzione.

    è puro il bambino, quando ancora non conosce la crudeltà dei giochi.

    è puro ciò che non viene contaminato dal potere.

    Buona notte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...