Addio, Theo Peeters

theo-peeters

Tristissima notizia, quella della morte di Theo Peeters. Si è spenta ieri una delle luci che hanno illuminato l’autismo, facendolo vedere in tutta la sua varietà e complessità, con un approccio scientifico e insieme umanistico. Peeters si era laureato in lettere e filosofia, e aveva conseguito un master in neurolinguistica e un altro in comunicazione umana. La sua formazione gli ha consentito di vedere quello che molti altri nel campo dell’autismo non vedevano e non vedono. I suoi libri sono pietre miliari. Ho avuto modo di incontrarlo un paio di volte, e di ascoltarlo. Un caposcuola e un maestro. Una perdita gravissima.

Annunci

4 risposte a "Addio, Theo Peeters"

  1. Ho conosciuto Theo Peeters e tutti querelo che conosco sull’autismo lo devo a lui.Una persona speciale, carismatica e competente. Il mondo piange un grande uomo

  2. Anch’io mi unisco al vostro ricordo. Ho potuto ascoltare e discutere con lui due volte. Una persona davvero speciale. Insieme ad Enrico Micheli ha illuminato e guidato il mio lavoro sull’autismo. In un periodo che mi pare vada sempre più verso interventi standardizzati si sentira5la sua assenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...