La fronte

la fronte

La fronte serena di rose
non colte da te dell’estate
da un vento alieno baciate 
lasciate inclinare alla sera
un dolce serpente accarezza
che ama guardare i tramonti.

Annunci

One thought on “La fronte

  1. Quando leggo una poesia con attenzione (cosa che non mi è consueta) solo raramente rimango poi soddisfatto d’averlo fatto. Ciò, c’ho pensato su, dipende dal fatto che, appunto, mi ci sono immedesimato. La grandissima parte delle volte, invece, rimango deluso e dico, chissà cosa aveva in mente l’autore per dire ciò che ha detto, dato che mi sembra del tutto o quasi del tutto nebuloso. E poi mi arriva il pensiero, spero che almeno lui sappia cavarsela in mezzo alle sue nebbie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...