Olive Kitteridge

I protagonisti principali di Olive Kitteridge (Bompiani 2010) sono due anziani. Questo da solo pone il romanzo di Elizabeth Strout in una posizione particolare, poiché la tradizione romanzesca vuole che i protagonisti siano giovani, soprattutto la donna. Il personaggio femminile tipico è donna desiderabile, ed è questo un elemento convenzionale che si trova in quasi tutti i romanzi, compresi quelli scritti da autori italiani contemporanei che si concepiscono anti-sistemici. Questo elemento ovviamente ha relazione con la natura più profonda del romanzo, con la radice stessa del narrare nella sua relazione al desiderio. Continua a leggere

Resta con me

Mi ha fatto molto piacere trovare che  nel romanzo di Elizabeth Strout Resta con me (Abide with Me, 2006, trad. it. di  S. Castoldi, Fazi Editore 2010), le citazioni da Resistenza e resa di Dietrichh Bonhoeffer  vengono dalla traduzione del mio carissimo amico Alberto Gallas, curatore di una edizione del 1988 del celebre testo del teologo tedesco. Non è cosa comunissima che un romanzo contemporaneo rechi alla fine 84 note del traduttore, oltre la metà delle quali riferite alla Bibbia e alla religione. Ma il protagonista di Resta con me è un giovane pastore protestante in un cittadina del Maine negli anni Cinquanta del secolo scorso. E questo pastore è profondamente influenzato dalla lettura di Bonhoeffer.  Continua a leggere